La crema corpo all’avena e cera d’api (ricetta fai da te)

Ideale per la pelle disidratata e spenta, è ricca di attivi calmanti e rigeneranti.

Zoom sugli ingredienti:

«L’avena calma la pelle irritata e infiammata e apporta proteine che creano una barriera protettiva. La composizione dell’olio di crusca di riso, perfettamente bilanciata in acido oleico, linoleico, palmitico e vitamina E, lo rende un ottimo antiage», spiega il dermatologo e allergologo Carlo Di Stanislao.

«La cera d’api è emolliente e filmogena. La glicerina è umettante e idratante. Il latte apporta amminoacidi, flavonoidi ed elastina, esfolianti e vellutanti. L’olio essenziale di salvia contiene attivi, tra i quali acido oleanolico, vitamine B1 e C, flavonoidi e fitoestrogeni, che ricompattano la pelle. Nel complesso, il mix idratante e tonificante è adatto per la pelle del corpo in inverno».

  • Come si usa: massaggia la crema sul corpo insistendo sulle zone più rilassate, come interno braccia e cosce. Sulle gambe, per favorire il drenaggio. Appoggia un piede sul bordo della vasca: partendo dalla caviglia e arrivando fino all’inguine, usa le mani per stringere e lasciare la gamba, per stimolare il rilascio dei liquidi.
  • Il trucco in più: per rinforzare l’azione tonificante, elasticizzante e antietà della tua crema, aggiungi 1 cucchiaio di oleolito di calendula, che rigenera l’epidermide e in più è antinfiammatorio e calmante.

Cosa ti serve:

Preparalo così: fai sciogliere a bagnomaria l’olio di crusca di riso con la cera d’api, appena raffreddato, versa tutti gli ingredienti (il latte raffreddato e l’olio di salvia per ultimo), mescola con un cucchiaio di legno pulito in un barattolino sterile. Conserva in un luogo fresco e asciutto (meglio se in frigo).

Articolo di Claudia Bartolato – fonte Starbene, 18 gennaio 2016

La redazione di Bellezza & Benessere consiglia: Fare in Casa Cosmetici Naturali (leggi le recensioni)

Be Sociable, Share!

Bellezza & Benessere

Un pensiero su “La crema corpo all’avena e cera d’api (ricetta fai da te)

  1. buongiorno Teresa, proviamo a girare la tua domanda ad uno dei nostri esperti. Grazie per seguirci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *