Il suono della cascata nel sonno potenzia la memoria!

Risultati immagini per cascata

Coccolare il cervello durante il sonno attraverso una stimolazione sonora dolce, come quella generata dal rumore delle cascate, prolunga la durata del sonno profondo aiutando a fissare meglio i ricordi.

A beneficiarne potrebbero essere soprattutto gli over 60, che con il passare degli anni iniziano ad avere qualche problemino di memoria.

Lo dimostra uno studio della Northwestern University di Chicago, pubblicato sulla rivista scientifica Frontiers in Human Neuroscience.

  • I ricercatori americani hanno messo a punto uno strumento che emette una particolare stimolazione sonora, tecnicamente definita come rumore rosa, che è in grado di aumentare la durata del sonno profondo, il momento più rigenerante in cui si consolidano i ricordi.

I volontari sottoposti all’esperimento hanno visto triplicare i punteggi ottenuti ai test di memoria. Tutto merito di una migliore qualità del riposo: i progressi nelle prove cognitive, infatti, sono stati accompagnati proprio da un prolungamento della fase Rem.

Questa nuova tecnica di stimolazione apre le porte a possibili terapie, rivolte agli anziani, che col passare degli anni vanno incontro a una perdita fisiologica delle ore di sonno e, di conseguenza, anche della memoria.

 

Fonte: Ok Salute e Benessere, aprile 2017




Be Sociable, Share!

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *