Gravidanza: gli esami (consigliati) preconcezionali!

Prima di cercare una gravidanza, la coppia dovrebbe sottoporsi ad alcuni esami preconcezionali, ai quali gli specialisti stanno conferendo sempre più importanza.

Si tratta di una serie di test rivolti sia alla donna sia all’uomo, ritenuti fondamentali per tutelare la salute del feto soprattutto in presenza di uno o più fattori di rischio.

«Il primo passo da compiere è fissare un appuntamento con il proprio ginecologo, il quale valuta le condizioni di salute della futura mamma, la storia clinica di entrambi i partner e raccoglie informazioni in merito alle rispettive famiglie», spiega Rossella Nappi, professore ordinario di clinica ostetrica e ginecologica all’Università degli Studi di Pavia.

«Si procede con una visita ginecologica, spesso associata a un Pap test: la prima è totalmente gratuita mentre il secondo lo è solo se la donna ha più di 24 anni e non lo ha effettuato negli ultimi tre anni».

Alla coppia, poi, viene proposto un prelievo di sangue venoso non solo per monitorare i valori di emocromo, glicemia ed elettroforesi delle emoglobine ma anche per ricercare gli anticorpi di rosolia, sifilide, toxoplasmosi e Hiv.

Il costo di questo «pacchetto» di analisi è interamente a carico del Sistema sanitario nazionale.

 

Fonte: estratto da un bel servizio di Chiara Caretoni, su Ok Salute e Benessere, maggio 2019

WAVHELLO BellyBuds – Le Cuffie Ascolta Bambini per la tua Gravidanza | Cuffie Prenatali, Riproducono Musica, Suoni e Voci all’Utero | Crea Esperienze e Ricordi con il Bambino
€37,99
Acquistale su Amazon a questo link

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *