Fumare: smettere è molto difficile. Prendere peso invece no!

 

Risultati immagini per sigarette

Paura di ingrassare. Uno dei motivi che impedisce, in particolare alle donne, di smettere di fumare e che induce a ricominciare. Sempre più ragazze adolescenti ricorrono al fumo per non ingrassare e poi proseguono sempre con l’intento di non prendere peso.

Di solito chi smette di fumare compensa mangiando di più e se ha un metabolismo basale un po’ impigrito si può ritrovare entro 5 anni anche con 10 chili di troppo.

Una ricerca dell’università di Atene ha valutato gli effetti del fumo e dell’astinenza da sigaretta sull’apporto energetico. In fase di consumo spinto il fumo taglia in media 152 calorie, azione verosimilmente mediata dalla variazione dei livelli di ghrelina, l’ormone della fame.

Studiare modalità per bilanciare l’aumento di peso da cessazione diventa una priorità medica sia per dissuadere dall’iniziare sia per ridurre i tassi di recidive. La prevenzione, comunque, deve iniziare da giovanissimi e sui banchi di scuola. Perché non esistono zone franche.

I primi studi sulla sicurezza delle e-cig, per esempio, le considerano nocive anche se, nel bene e nel male, non sempre i dati di laboratorio coincidono con gli effetti sull’uomo. Uno studio pubblicato su Tobacco Control sostiene che dolcificanti, come zucchero, caramello e miele, aggiunti alla nicotina liquida vaporizzata si scompongono con il calore, producendo due tipi di furani in grado di aumentare i danni all’apparato respiratorio.

Altri studi sulla composizione dell’aerosol hanno evidenziato, se pur in minor concentrazione rispetto alle sigarette, la presenza di sostanze cancerogene, come formaldeide e acetaldeide che potrebbero aumentare i tumori del cavo orale. E comunque il semplice atto di inalare qualcosa nella bocca tende a disseccare i tessuti.

Fonte: La Nazione, 4/12/16

La redazione di Bellezza & Benessere consiglia: È facile smettere di fumare: se sai come farlo – di Allen Carr (250 recensioni a 5 stelle su Amazon)

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *