Detox: le 10 regole del nutrizionista Nicola Sorrentino!

BERE TANTA ACQUA: per disintossicarci, dimagrire e migliorare la nostra linea, l’acqua ci può aiutare. La giusta quantità e la giusta tipologia, ogni giorno, possono apportare enormi benefici alla salute e alla forma fisica, accelerando gli effetti di una dieta ipocalorica, dimagrendo in modo più rapido e mitigando il senso di fame ed eliminando le tossine e le scorie grazie alla sua funzione drenante. E’ concesso un bicchiere di vino o birra a 1 pasto nelle persone abituate a bere.

DIFFIDARE DELLE DIETE MIRACOLOSE: qualsiasi dieta deve garantire all’organismo tutti i nutrienti di cui necessita: proteine, grassi, zuccheri, vitamine, sali minerali, fibre vegetali ed acqua.

NON RINUNCIARE ALL’ATTIVITÀ FISICA: se insieme alla dieta quotidiana si introduce un’attività fisica costante, si avranno risultati visibili e duraturi nel tempo, e uno stato di salute ottimale.

TANTE VERDURE E CARBOIDRATI. PREFERENDO I CIBI INTEGRALI: in una dieta detox prevale il consumo di frutta e verdura, pasta, pane, legumi, variando sempre il più possibile gli alimenti. Ad esempio: in una ricetta che prevede una verdura, è possibile variare i vegetali passando dai cavolfiori alle cime di rape, ai broccoli, agli spinaci, ecc.

PASTA: è concessa. Il segreto per mangiarla senza ingrassare è condirla con semplicità e fantasia, preparando sughi leggeri, come ad esempio un ragù di verdura ed erbe profumate…

POCHE PROTEINE DI ORIGINE ANIMALE: sì allo yogurt e al parmigiano sulla pasta. Bene il pesce, ma non in frittura. Perfetto il sushi, privo di condimento, che a tutti gli effetti è un pasto completo grazie all’unione di carboidrati ( riso) e proteine (pesce).

TOFU: quello al naturale è poco calorico e privo di sale e può essere condito a piacimento con erbe e spezie e un cucchiaino di olio e.v.

LA FRUTTA SECCA: come spuntino di metà mattina o merenda, spesso la cosa migliore è un po’ di frutta secca (una manciata di mandorle o noci sgusciate) perché ci permette di arrivare ai pasti principali con meno fame. Molti studi dicono che gli alimenti come la frutta secca con un buon contenuto di grassi ma con basso indice glicemico aumentino il senso di sazietà.

LE DOSI: non è necessario pesare gli alimenti, ma non bisogna esagerare con le porzioni. Se si ha molta fame è possibile aumentare la quantità delle verdure ma non quella dei condimenti.

LIMITARE AL MASSIMO IL CONSUMO DI SALE E DI CONDIMENTI. Consentito il succo di limone, le salse fatte con lo yogurt, le spezie e l’aceto di mele.

 

Fonte: tratto da un bel servizio di Paola Occhipinti, su Buono e Sano, maggio 2018, con la consulenza del dott. Nicola Sorrentino, specialista in Scienza dell’Alimentazione e Dietetica




Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *