Dalla natura, ecco il ginseng e il magnesio per riprenderci…

 

trasferimento (4)

La stanchezza ci fiacca. Ma, se non riusciamo proprio a riprenderci, ci viene incontro la natura.

Integratori a base di estratti naturali, minerali e principi attivi sono potenti ricostituenti.

– Siamo stressati e magari soffriamo anche di pressione bassa, l’ideale è il magnesio.

Ne bastano 300 mg al giorno da assumere la mattina. Non serve prescrizione medica.

– Adatto a giovani che praticano sport, l’eleuterococco, noto come ginseng siberiano, è un ottimo rivitalizzante antifatica. Non è però adatto ai soggetti troppo ansiosi.

– Il ginseng, pianta di origine asiatica, è adatto alle persone più anziane, purchè non abbiano problemi di ansia. Migliora il tono dell’umore ed è un immunostimolante.

– La rhodiola rosea è una pianta himalaiana che dona energia; adatta anche ai soggetti più ansiosi.

– Per coloro che si sentono un po’ giù, la pianta di iperico è un eccellente antidepressivo. Attenzione, però, se si assume la pillola anticoncezionale, perchè potrebbe interferire annullandone l’effetto.

– Il cocculus 9 Ch (5 granuli sotto la lingua per 2 o 3 volte al giorno) va benissimo per adattarsi meglio all’ora legale. Lo si può asumere senza controindicazioni sino a quando ci si è abituati al nuovo orario.

Ficus carica per la gastrite (50 gocce prima di pranzo e prima di cena) e Vaccinium Vitis idaea per la colite (medesimo dosaggio).

Notizia tratta da un articolo di: Paola Scaccabarozzi su Nuovo 19/04/12

 

La redazione di Bellezza & Benessere consiglia: Scopri Qui il tonico cerebrale che aiuta ad alleviare stress, ipertensione, ansia, nervosismo!

Be Sociable, Share!

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *