Come ci si accorge di avere il colesterolo troppo alto?

Nella maggior parte dei casi il colesterolo alto non dà sintomi visibili. Quindi, per sapere se è fuori norma, è necessario misurarlo con un esame del sangue.

Solo quando il colesterolo è davvero molto alto e lo è da lungo tempo (come può accadere nelle persone con ipercolesterolemia familiare dovuta a un difetto genetico) possono apparire dei segni ben riconoscibili.

  • Possono comparire dei depositi di colesterolo sugli occhi, intorno alla cornea: sono dei noduli sottocutanei di colore giallastro contenenti colesterolo. Un tipo di questi noduli, detti xantelasmi, sono tipicamente localizzati a livello delle palpebre.

Ma cosa intendere per colesterolo alto?

Viene considerato normale un colesterolo totale inferiore a 200 mg/dl. Tuttavia, più che al valore del colesterolo totale oggi si dà importanza a quello “cattivo” (Ldl), i cui livelli dovrebbero essere inferiori a 115 mg/dl. II valore di riferimento andrebbe tuttavia «personalizzato”, con dei limiti da rispettare che sono diversi in relazione al rischio che ogni persona ha di andare incontro a malattie cardiovascolari.

Per esempio, per chi ha il diabete il limite del colesterolo Ldl è di 100 mg/dl.

 

Fonte: una risposta del dottor Franco Marchetti, Medico di famiglia a Milano – Tratta da Starbene, 28/11/17




Be Sociable, Share!

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *