Cibo e mal di testa: miti, fatti e novità sui comportamenti alimentari sbagliati alla base di molte cefalee!

https://ilsalvagente.it/2017/12/28/le-qualita-della-cioccolata-durano-a-lungo-con-qualche-accortezza/

 

Che tra i fattori responsabili del mal di testa sia da includere anche l’alimentazione lo sospettavamo da tempo, con il risultato di aver incluso negli ultimi decenni un numero sempre maggiore di alimenti in un’approssimativa lista di “nemici” dei cefalalgici, nonostante l’assenza di risultati clinici.

Per chi se n’è privato, oltre alla perdita la beffa: rinunce spesso inutili e, cosa ben più grave, il rischio di pericolose carenze di nutrienti importanti.

A ribaltare le vecchie teorie, nate spesso da conclusioni acquisite più per “sentito dire” che per comprovata verifica, è Mangia sano che ti passa, presentato dagli autori come il “primo codice di procedura alimentare per i cefalalgici cronici”.

Oltre a chiarire una volta per tutte la relazione tra mal di testa e nutrizione, il volume offre un approccio rivoluzionario al tema, promuovendo una visione copernicana del cibo che, dal banco degli imputati, viene assolto e arruolato come alleato nella lotta alle cefalee, consacrandolo di diritto a efficace strumento terapeutico per gli oltre 14 milioni di italiani che ne sono colpiti.

LA DIETA TRA I FATTORI SCATENANTI

Tra i diversi fattori chiamati in causa (ormonali, stress, variazioni atmosferiche e di sonno, ecc.), l’alimentazione ha un ruolo chiave. Importante è prestare attenzione a quando, quanto e cosa mangiamo, evitando il digiuno, determinante nello scatenare gli attacchi.

Sì a pasti leggeri, frazionati e a una dieta a basso contenuto di grassi, in grado di ridurre la frequenza, l’intensità e la durata del mal di testa Mai sottovalutare l’associazione dell’emicrania con l’obesità: legame forse dovuto ai mediatori infiammatori rilasciati dal tessuto adiposo che incrementano quella condizione di “infiammazione a basso grado” che caratterizza l’emicrania.

II consiglio? Associare all’alimentazione una salutare attività fisica.

 

Fonte: estratto da un bellissimo servizio di Monica Bratta (leggilo tutto su Più Sani Più Belli, luglio 2016) con la consulenza del dottor Piero Barbanti, Direttore dell’Unità per Cefalee e Dolore dell’IRCCS San Raffaele Pisana di Roma, Presidente dell’Associazione Italiana per la Lotta contro le Cefalee, autore, insieme al prof. Emilio Jirillo, Ordinario di Immunologia dell’Università degli Studi Aldo Moro di Bari, del libro Mangia sano che ti passa (CIC-Edizioni Internazionali).

 

Mangia sano che ti passa. Nutrizione e mal di testa. Miti, scienza e novità
€19,55
Acquistalo su Amazon a questo link

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us