Broccoli e lamponi proteggono i fumatori…

 

Fumare è molto pericoloso. Le sigarette sono la prima causa prevenibile di morte, tanto che la metà dei fumatori muore per le malattie legate al consumo di tabacco. Non c’è quindi una soglia di sicurezza.

  • «Questo significa che già una sola sigaretta provoca quelle mutazioni genetiche che possono portare alla formazione di tumori», afferma Soffientini. «Se però non si riesce a smettere, è stato dimostrato che l’assunzione di cinque porzioni di frutta e verdura al giorno aiuta ad abbassare in modo significativo il rischio, che diminuisce ancora di più se si pratica attività fisica».

Per i fumatori seguire questa regola di comportamento non è solo consigliato, ma obbligatorio. E c’è di più, assicura il ricercatore. «Se mangiare le cinque porzioni riduce di un terzo il rischio di malattie legate al vizio, per ogni porzione in più consumata, questo rischio si abbassa di un ulteriore 8%».

Ottimi i mirtilli e la melagrana. «Rinforzano i capillari indeboliti dal fumo e rinvigoriscono il tessuto connettivo dei vasi, favorendo la formazione di nuovi globuli rossi, in quanto questi ultimi in genere perdono la propria funzionalità sotto gli effetti delle sigarette».

  • I broccoli, da parte loro, sono efficaci per «aiutare l’organismo a eliminare i metalli che si accumulano dopo aver fumato», mentre nei lamponi è stata individuata una grande quantità di acido ellagico, «una sostanza capace di eliminare la nicotina e altre tossine nocive».

Anche i cibi ricchi di Omega 3 sono molto importanti. Inserire nell’alimentazione quotidiana la soia, le noci, i semi di lino e quelli di chia può abbassare di un terzo il rischio di malattie polmonari dovute alle sigarette. Questo significa dover mangiare più o meno sei noci al giorno, oppure aggiungere alla nostra insalata semi di lino precedentemente triturati oppure quelli di chia.

 

Fonte: estratto dal bel servizio di Francesco Bianco su Ok Salute e Benessere, gennaio 2019 – con la consulenza di Paolo Soffientini (ricercatore dell’Istituto Firc di oncologia molecolare di Milano




Be Sociable, Share!

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *